fbpx

Rich Roll: quando toccare il fondo serve davvero a qualcosa

rich roll

Non ho raggiunto il mio picco atletico fino a 43 anni. Non ho scritto il mio primo libro fino a 44 anni. Non ho iniziato il mio podcast fino a 45 anni. A 30 anni pensavo che la mia vita fosse finita. A 52 anni so che è solo all’inizio. Continua a correre. Non mollare mai. E guarda il tuo aquilone volare.

Per chi non lo conoscesse Rich Roll è stato un nuotatore di talento a Stanford, ma all’apice del successo abbandona la carriera e sviluppa problemi di alcolismo e dipendenza, distrugge il suo primo matrimonio e mette a dura prova la sua carriera di avvocato.

Dopo un periodo di riabilitazione, abbandona l’alcol e si dedica completamente al lavoro.

È un avvocato aziendale di successo, con una bella casa e una bella famiglia, ma alla vigilia del suo quarantesimo compleanno si rende conto che qualcosa non andava!

La scintilla del cambiamento

E’ la sera prima del suo quarantesimo compleanno; i figli si sono appena addormentati e lui può finalmente dedicarsi alla sua routine serale: cheesburger, tv a tutto volume e chewingum alla nicotina.

Mangiare cibo spazzatura e abbandonarsi sul divano di fronte allo schermo piatto è diventato il suo modo di rilassarsi.
Gli sembra quasi innocuo considerando il suo passato da alcolista.

Ma durante questa vigilia di compleanno accade qualcosa.

Intorno alle due di notte, dopo ore di tv e con la pancia gonfia decide di andarsene a dormire.

Spegne le luci e inizia a trascinare i suoi 95 Kg verso il piano di sopra, ma a metà strada deve fermarsi.

Le gambe si fanno pesanti, il respiro affannoso, il volto in fiamme e uno strano senso di oppressione al petto.

Si volta indietro constatando di aver salito solo 8 gradini!

Avevo trentanove anni e otto gradini mi avevano spompato.
Come avevo fatto a ridurmi così?

A quel punto scatta qualcosa.

Finisce di salire le scale, vede la moglie e la figlia di due anni addormentate nel letto, pensa a come sarebbero cresciuti i suoi figli, pensa che se avesse continuato così probabilmente non sarebbe neanche riuscito a vederli crescere.

Va in bagno e si guarda allo specchio e per la prima volta vede la realtà:

Il giovane e affascinante campione di nuoto che ero stato non esisteva più.
Ero un uomo grasso, fuori forma e dalle pessime abitudini alimentari che si stava gettando a capofitto nella mezza età: un depresso, un autolesionista completamente scollegato da ciò che ero stato e da ciò che volevo essere.

Da fuori poteva sembrare che le cose andassero bene, aveva smesso di bere, una carriera da avvocato, una moglie bellissima e tre figli sani e che lo adoravano.

Allora cosa non andava?

Quello che accadde in quella vigilia di compleanno è che in quel momento Rich Roll si rende conto che qualcosa doveva cambiare e soprattutto che lui era disposto a cambiare.

#Leggi anche SCONFIGGI LA MENTALITA’ DA VITTIMA

Le decisioni che ti cambiano

La tossicodipendenza gli aveva insegnato che la traiettoria della propria vita si può ricalibrare in pochi attimi precisi, che singole decisioni possono cambiare tutto il resto.

Sfruttando gli strumenti appresi durante la riabilitazione capisce che ogni svolta nella vita richiede rigore, disciplina e responsabilità.

E in quel momento lui decide di voler cambiare.

Inizia ad allenarsi con costanza, passa a un’alimentazione vegana e da sedentario avvocato amante dei cheeseburger diventa un atleta da ultra-endurance.

Nei due anni successivi, perde 30 chili, inizia a competere in gare di ultra-endurance e diventa il primo vegano a completare la leggendaria gara di Ultraman e a finire tra i primi 10.

Da allora, ha continuato ad avere ottimi risultati nelle gare di resistenza ed è diventato uno dei principali sostenitori della nutrizione vegana per gli atleti.

Ha scritto un libro sulla sua trasformazione, Finding Ultra, ha lasciato il lavoro di avvocato e iniziato a registrare conversazioni per un podcast.

Inizialmente nessuno lo ascoltava, ma non ha mollato ed ora migliaia di persone lo seguono.

Quello che Rich Roll può insegnarci è che non è mai troppo tardi per mettersi in discussione e per decidere di cambiare.

Non è sempre facile capire che direzione vorremo prendere nella nostra vita e spesso ci lasciamo trascinare dalla routine delle nostre vite, lasciandoci vivere più che vivendo realmente.

#Leggi anche 8 CONSIGLI DI ROBIN SHARMA + 1 MIA RIFLESSIONE PER VIVERE AL MASSIMO LA TUA VITA

Poi ci sono dei momenti in cui ci guardiamo allo specchio e ci chiediamo se siamo realmente felici.

E sono questi i momenti che contano davvero, sono questi i momenti in cui possiamo decidere di cambiare direzione e di riprendere in mano il timone della nostra vita.

Molte persone leggono libri di auto-aiuto e pensano di cambiare le loro vite, ma non stanno mettendo in pratica nessuno dei consigli che leggono.

Non è come ti senti!

Non sono le idee che hai!

Tutto si riduce a: cosa stai facendo per migliorare la tua vita?

E tu stai facendo qualcosa per rendere la tua vita migliore?

La chance per portare la vita al livello che desideri veramente

La chance per portare la vita al livello che desideri veramente