fbpx

Senza responsabilità, la capacità di gestione non esiste

foto RESPONSABILITA_edit

Il successo di un team dipende dalla responsabilità che gli viene attribuita dal Leader che lo guida.
Il Leader è quindi fautore della creazione di una “cultura della responsabilità” nel team stesso.

Un Leader eccellente immette tale responsabilità nelle personalità del proprio team e di conseguenza ottiene risultati eccellenti.

È importante chiedersi che cos’è la responsabilità?
Per prima cosa è necessario capire cosa non è la responsabilità:


– la responsabilità non è paura;
– la responsabilità non è un rimprovero;
– la responsabilità non è qualcosa che si verifica una volta completato un progetto.

In un articolo Peter Bregman scrive: “La responsabilità non è semplicemente prendersi la colpa quando qualcosa va storto.
Non è una confessione.
La responsabilità consiste nel mantenere un impegno.
È la responsabilità di un risultato, non solo di una serie di compiti.
Stai prendendo l’iniziativa con un attento e strategico seguito”.

La responsabilità si basa su fiducia e su supporto e i dipendenti sono motivati a fare la cosa giusta e ad assumersi la responsabilità quando non la fanno.

Cerca di seguire questi 3 suggerimenti per migliorare il tuo team.

1. Stabilire chiare aspettative sin dall’inizio.

Molte questioni legate alla responsabilità derivano dal fatto che spesso non si riesce a definire chiaramente quale siano le aspettative dei leader nei confronti dei membri del team.

In effetti, la chiarezza è al centro della responsabilità.

Ogni volta che ritenete responsabile uno dei vostri dipendenti per qualcosa, dovrebbe essere chiaro fin dall’inizio quali sono i risultati desiderati, come tali risultati verranno misurati e in che modo i membri del vostro team intendono raggiungerli.

Queste aspettative dovrebbero essere raggiunte attraverso la discussione e l’accordo reciproco tra te e il tuo dipendente.

2. Fornire le risorse necessarie.

È necessario avere dei collaboratori determinati a raggiungere il successo insieme a te.

Ci si deve chiedere se la persona che non ha ciò che è necessario lo può acquisire.
Se si in che modo.

In caso contrario, dovrai delegare a qualcun altro.

Altrimenti li stai configurando per il fallimento.

Inoltre, se non riescono ad acquisire ciò che manca, puoi aiutarli ad acquisirlo?

Se le persone non si sentono pronte per il successo, hanno maggiori probabilità di dare la colpa a fonti esterne per spiegare perché non lo hanno avuto.

3. Non coltivare la paura

Creare una cultura della paura può darti risultati a breve termine, ma non creerà responsabilità a lungo termine.

Se i tuoi collaboratori hanno paura, hanno meno probabilità di chiedere aiuto quando ne hanno più bisogno e molto più probabilità di lasciare il team.

Se sei preoccupato che la tua squadra possa avere paura devi riconoscergli le cose positive che hanno fatto.

Se fornisci costantemente critiche senza elogi, questo potrebbe essere estenuante per la tua squadra.

Potrebbero pensare che non sia possibile farti piacere in nessun modo.

Possiamo concludere dicendo che senza responsabilità, il tuo team non ha motivo di soddisfare le aspettative.

Non è facile creare responsabilità, ma speriamo che questi suggerimenti ti servano per creare una cultura in cui il tuo team vuole mettere in gioco le proprie competenze e capacità e fornire così i risultati che ti aspetti da loro.