fbpx

Oprah Winfrey: da “ragazza dei sacchi” a “regina dei media”

banner blog oprah

E’ un fatto noto che le persone che sostengono le loro idee con il duro lavoro, un atteggiamento positivo e fiducia in se stesse hanno molto successo.

Hanno massimizzato il loro talento credendo nelle loro idee, avendo l’audacia di mettersi sotto i riflettori e sfidando tutto e tutti senza mai rinunciare a se stessi.

Scegliamo persone così come modelli da seguire e per ispirarci e visto che oggi è Lunedi, colgo l’occasione per presentarti il MENTORE di oggi.

Non occorre una corona per essere una regina

Mi piacciono le persone che hanno infranto i limiti dell’aspettativa e una di queste persone è sicuramente lei, l’incomparabile Oprah Winfrey!

Ha il programma televisivo diurno di maggior successo nella storia, scrive libri considerati best seller, possiede una sua società di produzione e una sua rete TV.

Ha ottenuto una nomination all’Oscar e la sua generosa filantropia salta all’occhio di tutti.

Oprah Winfrey ha influenzato positivamente la vita di milioni di persone e si può sicuramente dire che ha ottenuto risultati straordinari nella sua vita.

Oprah è sinonimo di Regina del salotto!

Il nome “Oprah” non ti suscita subito una reazione?

E’ questo il suo successo.

Se pensiamo ad Oprah Winfrey ci viene subito in mente di fare una chiacchierata con lei sul suo divano!

La persona che conosciamo oggi è una leonessa che ha raggiunto l’apice del successo americano ridefinendone il significato non solo per gli afro-americani e le donne, ma per chiunque.

Oprah non ha rivali

Ma la sua strada non è stata facile.

Niente di veramente concreto si ottiene senza duro lavoro.

La storia di Oprah Winfrey è una storia mozzafiato del sogno americano, piena di alti simili all’Everest e bassi cavernosi.

È nata da una madre single, adolescente nella piccola città del Mississippi.

È cresciuta in estrema povertà e da giovane indossava sacchi di patate per vestirsi.

Sin da piccola ha mostrato un dono per la parola e la memorizzazione, ed è diventata famosa per la sua capacità di recitare versetti della Bibbia.

Oprah si trascina con sua madre, spostandosi nell’area di Milwaukee durante la sua giovinezza.

All’età di nove anni viene molestata per la prima volta e purtroppo non sarà l’unica volta.

Non voglio soffermarmi su questo episodio, i dettagli non servono, ma voglio sottolineare il suo coraggio.

Nonostante la perdita di un bambino all’età di 14 anni, continuerà a fare affidamento sul talento e sulla fiducia in se stessa per raggiungere i suoi obiettivi.

Durante gli anni del liceo, la madre di Oprah la manda a vivere con suo padre a Nashville.

Questo le fornisce l’ambiente disciplinato di cui aveva bisogno, finalmente, per concentrarsi sui suoi sogni.

Mio padre ha cambiato la mia vita insistendo sul fatto che io sono più di me e credendo di poter essere di più.

Da lì decolla accademicamente e professionalmente.

Lavora in una varietà di reti radiofoniche e televisive a partire dal suo ultimo anno di liceo.

Oprah era destinata a far conoscere la sua voce al mondo.

Realizzare la sua visione e il suo sogno.

Nessuno arriva a realizzare i propri obiettivi senza prima immaginare e sognare ciò che al momento sembra impossibile.

Oprah Winfrey sapeva che per essere nel suo elemento, per influenzare profondamente la vita delle persone, aveva bisogno di allineare la sua visione con ciò che la gente voleva.

Ho sempre capito che non c’era davvero alcuna differenza tra me e il pubblico. A volte, ho avuto scarpe migliori. Ma al centro, al centro di ciò che conta davvero, eravamo gli stessi .

In questo modo possiamo apprezzare meglio il percorso della Winfrey e la sua risoluta forza di volontà per raggiungere la cima dei media.

Attraverso tutti gli ostacoli culturali e sociali, tutte le avversità personali, ha continuato a spingere e credere in se stessa.

Si è sempre rifiutata di accettare scuse.

L’uno per cento dei dubbi è zero per cento di fede.

Frequenta il college alla Tennessee State University con una borsa di studio completa, quindi si trasferisce a Baltimora per diventare una speacker.

Non ha funzionato, ma non si è persa d’animo.

Si è trasferita in un talk show locale, People are Talking, ottenendo un grande successo.

Dopo diversi anni, periodo in cui ha affinato la sua arte, Oprah si trasferisce a Chicago per ospitare un talk show mattutino, AM Chicago.

Un altro grande successo che inizia ad attirare l’attenzione di fan e dirigenti TV, che la portano all’incredibilmente famoso The Oprah Winfrey Show.

L’idea di Oprah di iniziare il suo programma, che era in parte di auto-aiuto, in parte confessionale in TV, è stato puro genio.

Sapeva che la gente bramava questo mezzo.

Il successo sul mercato consiste nel fornire un servizio di cui le persone hanno bisogno.

Aveva l’intelligenza emotiva e l’atteggiamento positivo per cogliere questa opportunità e fornire i risultati.

Lo ha fatto per 25 anni.

A questo punto dove altro andare se non avviare la propria rete TV?

E’ stata un vero pioniere.

Ciò che oggi può sembrare banale era ben lontano dalla norma 30 anni fa.

Al momento in cui la Winfrey ha presentato il suo Talk Show, l’idea di una donna di colore che detiene una posizione influente di potere come la sua era inimmaginabile.

La Winfrey è stata una pioniera degli afro-americani e delle donne.

Ci sono voluti immaginazione e coraggio per avviare la sua società di produzione, porre le domande che gli altri avevano paura di porre e trovare un modo per identificarsi con milioni di persone che avevano bisogno di ascoltare il suo messaggio.

Ci è voluto uno sforzo enorme per lasciare il passato alle spalle e continuare ad avanzare in acque inesplorate.

Per continuare a perfezionare il suo approccio.

“Trasforma le tue ferite in saggezza. Sarai ferito molte volte nella tua vita. Commetterai degli errori. Alcune persone li chiameranno fallimenti, ma ho imparato che il fallimento è davvero il modo di Dio di dire: “Mi scusi, state andando nella direzione sbagliata”.

La regina dell’intelligenza emotiva

La grandezza di Oprah può essere definita dalla sua empatia, dal suo desiderio di ascoltare, imparare e aiutare gli altri.

Oprah ha mostrato al Paese che mostrare i nostri lati emotivi non è una debolezza.

Ha ridefinito il settore dell’auto-aiuto dandogli un volto nuovo, comprensivo e accettante.

Più raccontava la sua storia personale, più si affezionava a milioni di persone e faceva meraviglie per aiutare le persone che soffrivano di abusi fisici e psicologici.

Oprah Winfrey ha usato i doni che le sono stati dati: discorso, scrittura e intelligenza emotiva per risolvere i problemi e aiutare gli altri.

Non ha mai dubitato di se stessa, piuttosto ha visto le avversità come l’opportunità di cambiare direzione e trovare ciò che contava davvero.

Concludo con una sua frase veramente calzante:

Sono una donna in lavorazione.

Sto solo provando come tutti gli altri.

Cerco di prendere ogni conflitto, ogni esperienza e imparare da esso. 

Clicca sul libro per scoprire di più