fbpx

Napoleon Hill svela i segreti del Diavolo

Banner blog mentore 13.4

Napoleon Hill è stato un fulmine a ciel sereno nella mia vita.

Il suo pensiero mi è sembrato subito all’unisono con il mio ed è questo il motivo per cui ho tratto così tanta ispirazione dai suoi scritti.

Intervista con il Diavolo

Penserai che ti voglio parlare del famosissimo Pensa e arricchisci te stesso, invece oggi voglio parlarti di qualcosa di meno conosciuto: Outwitting The Devil tradotto in italiano con il titolo Il segreto della libertà e del successo, un libro diverso dal solito anche per come è stato concepito nella struttura.

Formulato come un’intervista tra lo stesso Hill (Mr. Earthbound) ed il diavolo, quest’opera mostra come superare gli ostacoli che si incontrano nella propria vita e spiega come raggiungere gli obiettivi che ci si prefigge.

Il segreto della libertà e del successo svela i “trucchi” per spianare la strada che porta al successo, all’armonia ed alla realizzazione.

Il manoscritto di questo libro è rimasto nascosto fino alla morte dell’autore nel 1970.

I parenti più stretti non avevano intenzione di renderlo pubblico, come se dentro ci fosse qualcosa di troppo controverso.

Il libro è stato finalmente pubblicato nel 2011 e l’opinione comune è stata che fosse stato scritto proprio per i nostri tempi.

Ho riflettuto molto sulle motivazioni per cui i parenti di Hill hanno tenuto nascosto questo manoscritto ed è evidente che tratta un argomento piuttosto sensibile: ognuno di noi deve combattere ogni giorno con il proprio diavolo interiore, un’energia negativa, una deviazione dal cammino che ci siamo prefissati, qualcosa che a volte è difficile controllare.

Trovare e conoscere la nostra deviazione, il nostro “tallone d’Achille” può veramente cambiare tutta la nostra esistenza.

Ognuno ha il proprio Diavolo personale

Hill descrive dettagliatamente l’incontro faccia a faccia con il suo Diavolo, il quale elenca le più grandi paure delle persone, facendo un ritratto dell’umanità non solo di quei tempi ma soprattutto di oggi.

Paura della povertà
Paura della critica
Paura per la propria salute
Paura della perdita di persone care
Paura di invecchiare
Paura della morte

Riconosci che la vita è un sorvegliante severo e che se non la padroneggi, lei padroneggerà te. Non esiste un punto intermedio o un compromesso. Non accettare mai nella vita tutto ciò che non vuoi. Se ciò che non vuoi è temporaneamente forzato, puoi rifiutare, nella tua mente, di accettarlo, e farà posto a ciò che vuoi.

Il diavolo prima di spiegare come divide l’umanità fa un breve inciso su quali sono i suoi NEMICI: “coloro che cercano di far superare alle persone le loro paure!

Devo dire che mi sono sentito chiamato in causa!

Come vede l’umanità il Diavolo?

Il diavolo descrive l’umanità dividendola in due categorie: gli abulici ed i non-abulici.

  • Gli abulici sono persone che non pensano con la propria testa e si abbandonano a vizi e condizionamenti esterni; accettano tutto ciò che gli riserva la vita senza lottare; in sostanza non usano il proprio cervello.
  • I non-abulici sono, invece, coloro che ragionano con la propria testa, con fiducia, coraggio, speranza e determinazione e soprattutto tenendo a i condizionamenti esterni.

Dopo questa principale distinzione, Hill svela i metodi con i quali il diavolo assume il controllo di circa il 98% della popolazione:

  • assuefazioni a beni materiali;
  • dipendenze da droghe o sessuali;
  • avidità unita a mancanza di organizzazione;
  • incostanza.

Spiega come alla base di ogni successo o insuccesso vi sia la legge naturale del ritmo ipnotico.

Il ritmo ipnotico è il processo che rende permanenti i pensieri dominanti e le abitudini mentali delle persone, sia positivi che negativi.

Una volta innescato il meccanismo il ritmo diviene duraturo (leggi anche il mio articolo sulle profezie autoavveranti).

Quindi si sottolinea ancora una volta come sia fondamentale la capacità di discernimento ed autocontrollo di ogni essere umano (se la mente teme la povertà, ad esempio, attirerà povertà; viceversa se ricerca la ricchezza, la ricchezza in qualche modo arriverà) (leggi anche l’articolo su convinzioni limitanti).

Si può fare qualcosa per distruggere il nostro Diavolo?

Il diavolo, incalzato dalle sempre più specifiche domande di Hill, svela i mezzi principali per condurre una vita autonoma e di successo:

  • La definizione dello scopo: cioè trovare il proprio obiettivo e attuare un piano con cui raggiungerlo.
  • La riforma dei sistemi scolastici e religiosi: i giovani non devono fare proprie ideologie o credenze altrui, ma apprendere in modo critico da insegnanti, religiosi, genitori, lasciando poi che la propria mente crei conclusioni autonome e personali.
  • L’autodisciplina: la mancanza di autocontrollo è la più potente causa di distruzione personale. E’ fondamentale diventare padroni di se stessi per poter avere successo e per farlo bisogna sapere controllare in primis tre tipi di appetiti e cioè il desiderio di cibo, il desiderio sessuale ed il desiderio di esprimere opinioni non costruttive. Quando un uomo impara a padroneggiare questi principali aspetti acquisisce autonomia e capacità di realaizzazione.
  • L’imparare dalle avversità: in primo luogo Hill sottolinea come, molto spesso, quello che comunemente viene chiamato “fallimento” in realtà è più semplicemente una sconfitta temporanea e quindi come tale superabile e controllabile, ma soprattutto l’ottica suggerita è quella secondo la quale ogni avversità porta con sé il seme di un beneficio equivalente e costringe la persona a modificare le proprie abitudini, spesso errate, ri-orientandone il verso.

Passando in rassegna questi ed altri principi esposti nel corso dell’intervista, Hill fornisce la via per identificare ciò che porta al raggiungimento del massimo del successo.

Ma questo ovviamente non te lo racconto, un libro non si legge dalla copertina…o solo da una buona recensione di un Blog!

Ti lascio con il saluto di Hill al Diavolo:

“È vero, non rimarrò qui abbastanza a lungo per sconfiggerti, ma la parola pubblicata che mi lascio alle spalle sarà senza morte perché consiste di verità".

#ANDRA' TUTTO BENE - IL VIRUS SENZA CORONA Il nuovo libro di Nicola Colonnata e Elena Grassi
#ANDRA' TUTTO BENE - IL VIRUS SENZA CORONA Il nuovo libro di Nicola Colonnata e Elena Grassi