fbpx

Perché dovresti continuare a crescere?

crescita personale banner

Si sente tanto parlare di crescita personale, ma che cosa significa in realtà?

Oggi la maggior parte delle persone si concentra su come ottenere più soldi, successo, notorietà, pensando che queste siano sinonimo di felicità.

Certo che soldi e successo possono rendere la vita più facile e anche felice in alcuni momenti, ma tutto è molto transitorio e instabile.

Se ci pensi bene non abbiamo il controllo sul mondo che ci circonda, non possiamo controllare le persone con cui entriamo in relazione, le loro reazioni, quello che succede intorno a noi.

Basti pensare a come la pandemia abbia sconvolto le nostre vite rendendo evidente quanto siamo dipendenti anche nelle nostre libertà personali da eventi esterni.

Ma c’è una cosa su cui abbiamo il controllo: il modo in cui reagiamo agli eventi e al mondo.

Possiamo controllare le nostre risposte e il nostro comportamento: riuscire a controllare le nostre reazioni aiuta a trovare la pace interiore a prescindere da ciò che accade all’esterno.

# Leggi anche 4 tratti comuni nelle persone “psicologicamente sane”

Ti chiederai: ma cosa c’entra questo con la crescita personale?

Tutti noi abbiamo la tendenza a rispondere rapidamente e automaticamente in maniera positiva oppure negativa alle situazioni.

Crescere significa imparare a superare le nostre tendenze automatiche e rispondere in maniera migliore a quello che ci capita, significa imparare a controllare il nostro comportamento e le nostre reazioni in modo da sfruttare anche le situazioni più difficili come spunto di insegnamento ed evoluzione.

Crescita personale in 2 step

Ma adesso vediamo 2 ingredienti imprenscindibili quando si parla di crescita personale.

1 – Orienta la mente alla ricerca di soluzioni

Il primo aspetto della crescita personale è imparare a rispondere meglio alle circostanze in cui tipicamente ci sentiamo in difficoltà.

Spesso ci areniamo di fronte alle solite situazioni che rappresentano per noi dei punti deboli o delle ferite aperte, tendiamo a interpretare queste situazioni sempre nello stesso modo, spesso catastrofico, fuorviante, non realistico.

In realtà crescere significa imparare a vedere le cose in modo diverso, riuscire ad assumere una prospettiva nuova da quella che utilizziamo abitualmente.

Ogni problema ha una soluzione.

Dobbiamo imparare a non adattarci ma piuttosto a cercare soluzioni.

Quando siamo di fronte ad un problema dobbiamo guardare dentro noi stessi e chiederci:

Cosa sto facendo che mi sta causando difficoltà?

Cosa mi sta impedendo di trovare una soluzione?

Perché altre persone nella mia stessa situazione riescono a stare bene e io no?

Autocriticarci, dare colpe alla sfortuna o ad altri non è utile; invece di lamentarci e piangerci addosso dobbiamo imparare ad orientare la nostra mente alla ricerca di soluzioni!

2 – Cerca un mentore

Il secondo aspetto da non sottovalutare quando si parla di crescita personale è la ricerca di uno o più mentori che rispecchino i nostri valori e la nostra filosofia di vita e che ci possano accompagnare nel nostro percorso.

Questo secondo step potrebbe sembrare superfluo ma se ci ragioni i nostri genitori, gli educatori e gli insegnanti che abbiamo avuto fino ad adesso, ci hanno insegnato a rispondere al mondo e alle avversità nel modo che utilizziamo abitualmente.

Se vogliamo cambiare modalità sarebbe bene avere qualcuno che sia più affine ai nostri valori attuali e al nostro nuovo sistema di credenze.

# Leggi anche Mental Coach: chi, cosa e perché

L’ispirazione e l’incoraggiamento non devono necessariamente arrivare da qualcuno di presente fisicamente, possiamo ritrovarlo in personaggi della storia, in autori di libri, in sportivi o professionisti a cui ci sentiamo vicini.

Non necessariamente deve essere un unico mentore, ma ognuno può accompagnarci per un tratto del percorso.

Se ti rendi conto che anche tu senti il bisogno di crescere e di cambiare qualcosa nella tua vita, forse hai davvero bisogno di una guida.

Il nostro programma di Coaching ti aiuterà a:

  • Sviluppare la capacità di definire e raggiungere gli obiettivi;
  • Imparare a reagire agli eventi in maniera più utile e proficua;
  • Gestire meglio le emozioni;
  • Imparare a lavorare per priorità e obiettivi;
  • Cambiare le risposte automatiche non funzionali.

CONTATTAMI per saperne di più compilando il form che trovi qui sotto.

Ricorda che lavorare su te stesso e sulla tua crescita personale non è un compito facile.

Implica disimparare meccanismi automatici e sperimentare nuove strade e nuove soluzioni.

Cambiare non è un passo facile ma dobbiamo ricordare che cambiare è possibile.

Quando guardiamo ai problemi sotto una luce diversa e seguiamo un insegnante con cui ci rispecchiamo, cresceremo in modo esponenziale.

A questo punto non mi resta che salutarti e ricordarti che ogni mercoledi puoi trovare qui sul mio Blog un nuovo articolo.

Se non l’hai ancora fatto condividi l’articolo sui tuoi Social:

O se preferisci puoi copiare e incollare il link dell’articolo e condividerlo con chi vuoi tramite mail, Whatapp o Telegram.

Buon mercoledi!